Chirurgia della tiroide e della paratiroide con blocco nervoso ecoguidato

August 14, 2017

Recentemente il sistema ecografico per il punto di cura SonoSite SII ha svolto un ruolo fondamentale in una procedura innovativa per la chirurgia della tiroide, eseguita senza il ricorso all'anestesia totale.

Il dottor Rüdiger Eichholz, un anestesista specialista e libero professionista che opera a Stoccarda, in Germania, ci ha illustrato il caso.

“Ci avevano presentato un caso insolito: una giovane donna che aveva bisogno di un intervento chirurgico alla tiroide, ma non intenzionata a sottoporsi all'anestesia totale a causa di un trauma infantile”, ci ha raccontato il dottor Eicholz. “Abbiamo valutato la possibilità di eseguire un blocco ecoguidato dei nervi del plesso cervicale, una tecnica comunemente utilizzata nell'endoarteriectomia carotidea, ma ci sono ancora riserve sull'utilizzo di questo blocco nervoso a livello bilaterale nella chirurgia della tiroide. L'obiettivo principale era utilizzare la minore quantità di anestetico possibile, ma che fosse comunque in grado di coprire la maggior parte del sito chirurgico. L'aumento della dose di anestetico locale può comportare gravi complicazioni con dispnea acuta dovuta a blocchi involontari dei nervi laringei ricorrenti o paresi diaframmatica causata da blocchi del nervo frenico”.

“L'utilizzo di una grossa quantità di anestetico potrebbe determinare difficoltà di deglutizione o il blocco della porzione cervicale del tronco del simpatico. La guida per ago per ecografo rappresentava la soluzione più ovvia per risolvere questi problemi, poiché ci avrebbe consentito di iniettare con precisione dosi minori ed evitare la diffusione dell'anestetico. Inoltre, data la vicinanza delle varie strutture anatomiche nel collo, disporre di immagini di qualità elevata è stato fondamentale”, ha spiegato il dottor Eicholz.

 

“Per questa applicazione, il sistema SonoSite SII era l'ideale grazie all'eccellente qualità delle immagini che offre e a un'interfaccia touchscreen intuitiva che semplifica l'ottimizzazione delle impostazioni dell'immagine. In questo modo è stato più facile visualizzare l'ago e le strutture nervose”.

 

“La paziente non desiderava nessun'altra forma di antidolorifico per quelle piccole zone del sito chirurgico non coperte dal blocco del plesso cervicale. Al contempo, abbiamo adottato con successo questo approccio in altri casi, combinando il blocco nervoso con un analgesico di breve durata. Questo metodo del controllo del dolore consente ai pazienti di essere pienamente vigili durante o immediatamente dopo l'intervento, senza sentire alcun dolore. Inoltre, offre tempi di recupero più rapidi e costituisce un'alternativa all'anestesia totale nella chirurgia della tiroide e della paratiroide. Tutti i pazienti che si sono sottoposti a questa procedura hanno dato un punteggio molto alto alla valutazione del benessere del paziente”.

“È stato possibile adottare questo approccio innovativo e vincente grazie all'eccellente collaborazione del team del reparto di anestesia e dell'équipe chirurgica del professor Andreas Zielke e del primario, il dottor Constantin A. Smaxwil del reparto di Chirurgia endocrina del Diakonie-Klinikum di Stoccarda”.

“L'eccezionale tecnologia del sistema SonoSite SII ci ha consentito di realizzare il nostro progetto”.

 

Ecografo SonoSite per il punto di cura e  anestesia 

In reparti come quelli di Anestesia e Traumatologia, tempo e spazio spesso sembrano remarti contro. Quindi, in contesti del genere, quali sono i vantaggi dell'utilizzo di SonoSite SII? Scopri cosa distingue il sistema SII dagli altri ecografi.

 

Configurare l'hardware (vedere la sezione

).
Condividere