Che cos'è il POCUS (ecografo per il punto di cura)?

Floating Doctors with patient on floor

La locuzione “POCUS” può riferirsi a due diverse cose:

  1. La pratica dei medici professionisti che usano gli ecografi per diagnosticare i problemi ovunque si trovi il paziente (es. in barella, a letto, per terra, in ambulanza o in elicottero).
  2. Una strumentazione ecografica progettata con le funzioni più classiche, ma resistente e utilizzabile anche in situazioni meno tradizionali.

As portable ultrasound machines were introduced to the commercial market over the last 15 plus years, it has enabled providers to broaden their use of ultrasound beyond scheduled appointments to encompass new situations, like diagnosing internal bleeding in the emergency room versus having to perform a “blind” paracentesis and risking patient injury. It also enabled expanded use of ultrasound guidance allowing hospitals to address human errors that could cause catheter-associated bloodstream infections and iatrogenix pneumothorax; in fact, some hospitals have been able to eliminate iatrogenix pneumothorax and CLABSI incidences using POCUS.

Molte specializzazioni mediche oggi includono la formazione relativa alle procedure ecografiche nei loro programmi per interni e borsisti, in modo da consentire ai medici di eseguire ecografie in tempo reale nei loro studi, accelerando le diagnosi e i relativi trattamenti.

Ecografie in corsia e POCUS a confronto

Che differenza c'è tra “ecografia per il punto di cura” ed “ecografia in corsia”? Si tratta di due termini strettamente correlati, ma con una lieve differenza.

“Ecografia in corsia” è la definizione più vecchia, che descrive solo uno dei possibili usi degli ecografi portatili: la valutazione sonografica del paziente, all'interno di una struttura medica, direttamente a letto. Il termine serve a indicare l'utilizzo di un ecografo portatile che evita al paziente di doversi trasferire fisicamente nel reparto di radiologia per essere esaminato.

“Ecografia per il punto di cura” invece è un termine più ampio, che include tutti i diversi scenari in cui si potrebbe impiegare un ecografo portatile: a bordo dell'ambulanza diretta al pronto soccorso come in traumatologia, dopo l'arrivo in PS. La locuzione “ecografo per il punto di cura” indica quindi che lo strumento può essere portato ovunque si trovi il paziente.