Imaging muscolo-scheletrico

Le evidenze cliniche e la ricerca supportano l'utilizzo dell'ecografia come il principale test diagnostico per diverse condizioni muscoloscheletriche (MSC) L'ecografia diagnostica offre diversi e importanti vantaggi rispetto a una tomografia computerizzata (TC) e alla risonanza magnetica (RM), in termini di sicurezza ed efficacia.

L'ecografia è un esame di imaging in tempo reale, non invasivo e meno costoso

L'ecografia a fini diagnostici non è invasiva e genera fotogrammi in tempo reale, permettendo un esame delle strutture a riposo e in moto. L'abilità di catturare il movimento dei componenti muscolo-scheletrici la differenzia dalle altre modalità di imaging e permette diagnosi più accurate. Altri vantaggi per il paziente includono la portabilità, che consente l'applicazione e l'interpretazione presso il punto di cura.

Ancora, per un'ampia serie di motivi, gli operatori sanitari hanno utilizzato, nel tempo, modalità di imaging più costose. L'utilizzo di tali modalità di imaging, come la TC e la RM, al contrario di alternative più economiche quali l'ecografia, potrebbero non assicurare risultati migliori e, inoltre, rischiano di aumentare il costo a carico del sistema sanitario e dei pazienti. 

"L'ecografia come prima scelta per le MSC" potrebbe permettere di risparmiare milioni di dollari

Solo nel 2009, la TC e la RM hanno rappresentato il 95% delle spese concesse da Medicare per tutti gli esami di imaging agli arti. Solo il 5% delle spese riguardava le ecografie, che sono convenienti dal punto di vista economico ed evitano il rischio inerente all'esposizione alle radiazioni. Utilizzando un approccio più sicuro e meno costoso per gli esami di imaging avrebbe un senso dal punto di vista clinico per diverse condizioni senza compromettere le cure mediche. Un articolo di Parker et al., pubblicato nel 2008, indica che la sostituzione dell'ecografia MSC alla RM MSC, laddove appropriato, avrebbe comportato un risparmio per Medicare di oltre 6,9 miliardi di dollari nel periodo dal 2006 al 2020.1

Distribuzione delle spese concesse da Medicare per l'imaging degli arti, dal 2005 al 2009 (solo servizi con fatturazione del vettore)

 

      RM estremità delle articolazioni superiori e inferiori

      RM estremità superiori e inferiori

      TC estremità superiori e inferiori

      U/S estremità

Risparmio economico per il nostro sistema sanitario nazionale

Riduzioni stimate nelle spese del 2009 di Medicare con la sostituzione dell'ecografia diagnostica per imaging TC e RM (in milioni)

      Lesioni della cuffia dei rotatori

      Lesioni delle caviglie

Un report di KNG Health Consulting LLC2 ha rilevato che se l'ecografia fosse utilizzata come prima scelta in un algoritmo diagnostico, il nostro sistema di cure sanitarie nazionale otterrebbe un significativo risparmio economico.

L'analisi di KNG dei dati del 2009 di Medicare ha mostrato che se l'ecografia fosse stata utilizzata come prima scelta nella diagnosi di una percentuale pari a solo il 30% delle lesioni della cuffia dei rotatori anziché RM o TC, il risparmio avrebbe superato i 31 milioni di dollari

L'utilizzo dell'ecografia come prima scelta in una percentuale pari a solo il 30% delle lesioni alle caviglie avrebbe comportato un risparmio di circa 8 milioni di dollari.

E se l'ecografia fosse utilizzata come prima scelta nel 70% delle valutazioni diagnostiche per entrambe le condizioni (lesioni della cuffia dei rotatori e delle caviglie), il risparmio combinato per Medicare supererebbe i 91 milioni di dollari.

 

Opinioni dei clienti MSC Sonosite sull'ecografia per lesioni tendinee

"L'ecografia per il punto di cura è uno strumento perfetto per lo screening di pazienti con problemi alla spalla e al gomito in ambito diagnostico principale. Un tendine lesionato nella spalla può essere diagnosticato facilmente, indipendentemente da quale sia il tendine interessato". Ulteriori informazioni
Professor Markus Scheibel, Head of the Shoulder and Elbow Department, Germany’s Charité – Universitätsmedizin Berlin


Bibliografia del report

Parker, et al.  Musculoskeletal imaging: Medicare use, costs, and potential for cost substitution.  Journal of American College of Radiology. 2008: 182:188.
Koenig L, Ruiz D, Cornejo A. Potential cost savings from the use of diagnostic ultrasound in the Medicare population. KNG Health Consulting LLC, 2011. Prepared for Sonosite, Inc.

Bibliografia aggiuntiva selezionata

Smith TO, Back T, Toms AP, Hing CB. Diagnostic accuracy of ultrasound for rotator cuff tears in adults: A systematic review and meta-analysis. Clin Radiol. 2011; 5 (ePub).

Rogers CJ, Cianca J. Musculoskeletal ultrasound of the ankle and foot. Phys Med Rehabil Clin N Am. 2010;21(3):549-57.

Allison SJ, Nazarian LN.Musculoskeletal ultrasound: evaluation of ankle tendons and ligaments. CAJR Am J Roentgenol. 2010;194(6):W514.

Morvan G, Busson J, Wybier M, Mathieu P. Ultrasound of the ankle. Eur J Ultrasound. 2001;14(1):73-82.

Swen WA, Jacobs JWG, Algra PR. Sonography and magnetic resonance imaging equivalent for the assessment of full-thickness rotator cuff tears. Arthritis Rheum. 1999;42:2231-2238. 

Page Category: